equinozio d’autunno

equinozio d’autunno

COSA CAMBIARE PER STARE MEGLIO

TELEGRAM

iscriviti al canale Telegram per ricevere aggiornamenti su contenuti come questo

iscriviti adesso

TEMPO LETTURA: 

6 minuti

Prenota il tuo allenamento libero in open space

PRENOTA ADESSO

EQUINOZIO D’AUTUNNO 2022

Quest’anno l’equinozio d’autunno si verifica il 23 Settembre alle ore 3.03. Esso è il l’istante esatto in cui il Sole si trova perfettamente allo zenit rispetto l’equatore terrestre e la durata delle ore e dei minuti di luce, il giorno, è esattamente uguale a quella delle ore e dei minuti di buio, la notte. Gli equinozi sono il tempo dell’equilibrio. L’allegria e l’energia estiva appartengono ormai al passato. La lentezza, il letargo e l’oscurità invernali sono ancora lontane. Settembre è il mese in cui il Sole entra nel segno della Bilancia. E’ il mese dell’armonia. 

 

IL PERIODO DEL SECONDO RACCOLTO

L’equinozio d’autunno corrisponde al periodo del secondo raccolto. E’ il periodo in cui si raccolgono i frutti della Terra come Uva, Mele, Zucche, Noci, Funghi, Castagne. Ma è anche il periodo in cui si raccolgono i frutti di ciò che abbiamo coltivato dentro di noi durante l’anno. E’ tempo di bilanci. I propositi fatti ad inizio anno stanno dando i loro frutti? Che cosa manca ancora? ci sono lacune da colmare? E’ il momento in cui bisogna portare a termine, concludere i progetti iniziati, per poter godere della quiete che sta per arrivare. Per potersi preparare al periodo di introspezione invernale senza zavorre. E’ importante lasciar andare ciò che non ci serve più, per fa posto a ciò che arriverà durante l’inverno. Quando usciremo dall’inverno, dopo il periodo introspettivo che ci aspetta, alcune delle cose che abbiamo coltivato quest’anno potrebbero non interessarci più. Potremmo avere esigenze diverse. E’ importante perciò arrivare a tale periodo liberi da programmi e impegni precedenti che non ci permetterebbero di evolvere nella direzione in cui ci spinge il nostro istinto, la nostra anima, la nostra crescita personale, il nostro cammino. Il concetto di portare a termine, per poter fare ordine, è sottovalutato nel nostro vivere quotidiano. Eppure è una delle nostre principali fonti di benessere. L’autunno è un importante momento in cui far spazio a ciò che di importante per noi deve arrivare, è il momento in cui rendere fertile il terreno per realizzare i nostri sogni. 

 

 

IL NOSTRO BENESSERE PARTE DALLA NOSTRA TERRA

L’autunno è il momento di immagazzinare e rinforzarsi per poter far fronte all’Inverno. Diametralmente opposto alla Primavera che è, invece, il periodo in cui è importante disintossicarsi e liberarsi dalla corteccia invernale. 

Ciò avviene sia attraverso il raccolto dei frutti di orto e campo, sia a livello energetico attraverso il raccolto delle esperienze estive. Se abbiamo avuto la possibilità di godere dei raggi del sole durante l’estate abbiamo incamerato vitamina D. Importante non solo per il rinforzo delle nostre ossa, e quindi della nostra struttura, ma anche per la sua azione complessiva sul sistema immunitario e per le sue proprietà antinfiammatorie. 

Se scegliamo di nutrirci con i prodotti di stagione durante l’estate avremo incamerato importanti nutrienti attraverso frutta e verdura fresca. Adesso legumi, verdure di stagione e cereali integrali ci aiutano a rinforzare le vitamine del complesso B, ma soprattutto noci, nocciole, mandorle ecc… aiutano l’organismo ad assorbire vitamine B, E, ferro, magnesio, calcio, zinco, fosforo, grassi essenziali omega 3.

Siamo parte della Terra e profondamente legati ad essa e al suo destino. La Terra ci rifornisce dei frutti di cui abbiamo bisogno nel momento in cui ne abbiamo bisogno. L’autunno è caratterizzato dall’elemento Terra e in questa fase di passaggio coloro che non sono ben radicati nell’elemento Terra potrebbero subire i classici malanni stagionali e sentirsi deboli e malinconici. Alcune persone potrebbero soffrire di insonnia, malumore, mal digestione, ansia. Questa sensazione di malessere è collegata con la paura ancestrale di non avere abbastanza cibo, abbastanza risorse, per affrontare l’inverno e il periodo di carenza che ci attende. E’ importante lavorare sul rinforzo delle proprie risorse e sulla percezione reale di esse per migliorare la forza e la tranquillità dentro di noi. 

 

BUONE ABITUDINI ED ESPERIENZE AUTUNNALI

Ho individuato alcune pratiche che potresti svolgere in questo periodo per rinforzare l’elemento Terra:

  • Se hai un orto o un giardino, dedicati alla raccolta dei suoi frutti e a passare qualche ora nel prenderti cura di esso, in alternativa questo è un ottimo periodo per passeggiare nei boschi, raccogliere frutti di bosco, castagne, nocciole, erbe aromatiche o semplici foglie e ramoscelli con cui realizzare splendidi centrotavola autunnali o decorazioni per la tua casa. Potrai cossi immergerti nei spettacolari colori autunnali, caldi e tenui, e respirarne l’atmosfera. 
  • Pratica Yoga e le Asana dedicate a migliorare il radicamento verso la Terra. Alcune posizioni yoga che lavorano su questo elemento sono Tadasana, Vrksasana e Adho Muha Svanasana. In generale la pratica in questi giorni dovrebbe aiutarti a sentire il tuo corpo stabile, compatto, forte, in equilibrio. Durante la meditazione concentrati sulla ricerca della quiete, della calma. 
  • Trova un posto tranquillo in mezzo alla natura o meglio ancora se ne hai l’opportunità all’interno di un bosco e osserva la natura che ti circonda, concentrati sui colori e ricerca in essa la calma, la quiete. Collegati con il nuovo ritmo dell’universo. Spesso l’equinozio d’autunno cade in uno dei momenti più frenetici della nostra vita, nella società attuale. Il momento in cui tutto riparte, dalla scuola alle attività lavorative. E’ davvero importante ritagliarsi un momento di tranquillità per ricollegarsi all’universo. Iscriversi ad un corso di Yoga, o di meditazione è uno stratagemma che alcuni di noi utilizzano per mettere un punto fermo. Una sorta di oasi protetta, che non può essere invasa dagli impegni quotidiani, dalle pretese di colleghi, clienti e famigliari. Un modo per obbligare noi stessi a prenderci cura di noi. 
  • Coltiva la gratitudine e l’abbondanza. Visualizza tutto ciò che di positivo abbonda nella tua vita e sii grato per tutto ciò che sei riuscito/a a realizzare fino ad ora. Sii grato/a per i frutti dei tuoi sforzi che oggi puoi raccogliere. Sii grato/a per la natura, la famiglia, gli amici, per chiunque ti stia vicino, ma soprattutto per il tuo corpo, che rappresenta la tua connessione con la Terra. Sposta la tua coscienza dal senso di mancanza a quello di ricchezza. Focalizzati su ciò che hai e non su ciò che ti manca. Settembre è il mese in cui la Terra mostra il suo lato migliore. L’abbondanza di verdure negli orti e di frutti sugli alberi è un richiamo ad un periodo primordiale dell’umanità, l’Eden, il paradiso terrestre. Settembre ci collega alle nostre radici. Essere grati alla Terra ci viene spontaneo e porta dentro di noi l’allegria. Molte feste popolari e sagre antiche che si tramandano da secoli si svolgono in questo periodo. I nostri antenati erano consapevoli dell’importanza di essere grati alla Terra. Chi non è grato smette di ricevere. Puoi utilizzare il Diario della Gratitudine in questo periodo. Un Diario in cui scrivere ogni giorno ciò per cui sei grato. Oppure accendere una candelina bianca e ringraziare l’universo per ciò che di buono è successo oggi o il giorno precedente. 
  • Condividi. I nostri avi condividevano i frutti dei loro raccolti durante le feste popolari, proprio perchè consapevoli dell’importanza del dare e ricevere supporto. A maggior ragione in un periodo nel quale presto si avvicineranno le difficoltà invernali e la stagione più rigida dell’anno. Stare in compagnia, condividere, ed essere uniti aiuta la nostra anima a sentirsi piena e avvolta dall’abbondanza. Praticare Yoga, o qualsiasi altra attività legata al benessere, insieme ad altre persone ci aiuta a coltivare la condivisione. Pranzare e cenare con amici e famigliari ci aiuta a condividere i frutti della Terra. 

 

 

 

Articoli Correlati

Piccoli Sportivi 3-5 anni

Settembre 11th, 2022|0 Commenti

Piccoli Sportivi 3-5 anni QUANDO INIZIARE E COSA EVITARE iscriviti al canale Telegram per ricevere aggiornamenti su contenuti come questo INDICE QUALE è

Cos’è Body Flow Studio?

Agosto 10th, 2022|0 Commenti

Body Flow Studio ARTE DEL BENESSERE, PASSIONE PER IL MOVIMENTO L'INIZIO DI UN NUOVO VIAGGIO iscriviti al canale Telegram per ricevere aggiornamenti su contenuti come questo